HOMEPAGE

GAMES

TRUCCHI

FLASHGAMES

CARTOONS

EVITA CLAN

 

 

HOME               GAMES               FORUM               LO  STAFF               PUBBLICITA'               CONTATTACI

LISTA COMPLETA:

PC    |   XBOX 360    |   PS3    |   REVOLUTION    |   XBOX    |   PS2    |   GAMECUBE    |   PSP    |   NINTENDO DS
DREAMCAST
  | 
  N64   |   PSX   |   SATURN   |   SNES   |   MEGADRIVE   |   NES   |   M. SYSTEM   |   GAMEBOY   |   GAMEGEAR


Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x728 e realizzato sfruttando il linguaggio Java scaricabile gratuitamente qui.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Casa Produttrice

 

Ubisoft

 

Sviluppatore

 

Bethesda Softworks

 

Distributore

 

Ubisoft Italia

 

Data di Uscita

 

Marzo 2006 - PC

Ottobre 2005 - PS2/XBOX

 

Lingua

 

Tutto in Inglese con manuale in Italiano

 

Genere

 

Action Adventure Horror

CALL OF CTHULHU: DARK CORNERS OF THE EARTH

 

Piattaforma

 

PC   XBOX   PS2

Fascia di Età

 

Dai 18 anni in su

 

N° Giocatori

 

1 Giocatore

 

Link

 

Sito Ufficiale

Bethesda Softworks

Ubisoft Italia

  

Hardware PC

 

I requisiti minimi sono: sistema operativo Windows 98SE/Me/2000/XP, processore a 800 MHz, 256 MB di RAM, scheda video 3D cone 64 MB di Ram compatibile DirectX 9, scheda audio compatibile DirectX, 2 GB di spazio su HD.

 

Giochi Simili

 

The Suffering: Ties that Bind

Eternal Darkness: Sanity's Requiem

 

 

 

 

 

Recensione del Gioco

 

PANORAMICA

 

Il titolo è basato su un racconto di Lovecraft e si svolge nella città di Innsmouth. In questa storia Jack (voi) ha l’opportunità di fare luce sul mistero che avvolge la setta di Dagon e soprattutto potrà dare una spiegazione alle strane apparizioni che si fanno sempre più frequenti e che infestano la città di Innsmouth. Come conseguenza di tutto ciò dovrete condurre un’indagine precisa, facendo fronte ai cittadini impazziti e alle presenze irreali. Solo pochi individui, scampati alla pazzia, accetteranno di aiutarvi, anche se il loro cammino sarà spesso segnato da una brutta fine. Purtroppo l’aiuto fornito dai vostri pochi aiutanti si limiterà spesso a qualche consiglio, visto che loro saranno come paralizzati dal terrore. Il titolo Ubisoft, al di là della prospettiva in prima persona, è ben lontano da un classico sparatutto, intriso com'è di elementi di investigazione e ricerca, tanto cari alle avventure grafiche, e di qualche accenno agli RPG, come ad esempio lo sviluppo di alcune doti particolari del nostro eroe. Quello che saremo chiamati a fare, essenzialmente, è risolvere enigmi e ricercare indizi, facendo la cosa giusta al momento giusto e parlando con tutti i personaggi che incontreremo sul nostro cammino, nessuno escluso. Come ci viene ricordato costantemente dal gioco stesso, infatti, importantissimi indizi per proseguire la nostra avventura ci saranno rivelati solo parlando e parlando di nuovo con tutti i simpatici abitanti della località di mare. Così, fra suicidi, poliziotti reticenti, mostruosità di ogni genere e grado, vivremo un crescendo di suspance e violenza, cercando nel frattempo di preservare la nostra mente dagli orrori che ci circondano. Il nostro Jack, infatti, soffre di vertigini ma, più di ogni altra cosa, è un tipo che reagisce male ad apparizioni, fantasmi e mostri in generale, andando letteralmente nel panico. Quando ciò avviene, la vista si appanna, i controlli rispondono più lentamente e i nostri nemici diventano più difficili da superare; dovremo essere lesti, quindi, a sbrogliare quanto più velocemente possibile le situazioni ad alto tasso paranormale, in modo da preservare la mente di Jack.

 

COMPARTO TECNICO

 

L’aspetto tecnico del prodotto è piuttosto spigoloso, per certi versi imbarazzante, ma l’ottima atmosfera, ed un buon uso di filtri e shader, compensa questo problema. Ben realizzati i personaggi e le varie creature, che nonostante non siano ai livelli di titoli più blasonati, si lasciano guardare. I livelli invece alternano buone texture ad altre molto meno definite, ma il quadro generale vede comunque un insieme curato nella maggior parte dei dettagli. Gli ambienti, sia grandi che piccoli, danno un’idea di minutezza, forse per accentuare il senso di inferiorità rispetto ai Grandi Antichi. Per quanto concerne l'audio....purtroppo il prodotto è solamente in lingua inglese, ottimi invece i rumori ambientali, più o meno naturali, come il fruscio del vento o misteriosi suoni e voci che echeggiano nell'aria.

 

CONCLUSIONI

 

La licenza di Cthulhu è stata sfruttata davvero bene, dando vita a un titolo pienamente godibile e notevole sotto molti aspetti, Unico vero "neo" del prodotto sono: le parti d'azione di questo Dark Corners... sono frenetiche e a volte decisamente impegnative, con un sistema di checkpoint che non permette di salvare i progressi in qualsiasi istante ma soltanto in determinati punti del gioco. Questo potrebbe scoraggiare qualche giocatore meno paziente e meno disposto a ritentare parecchie volte un passaggio particolarmente ostico.

Voto

 

8,5
 

Recensione realizzata da LUKE

 

 

COMMENTA, VOTA E CHIEDI AIUTI SU  CALL OF CTHULHU: DARK CORNERS OF THE EARTH NEL

clicca ----->   FORUM   <----- clicca

SCARICA GRATIS  SE DISPONIBILI I TRUCCHI,  I SALVATAGGI E LA SOLUZIONE IN

clicca ----->   TRUCCHI   <----- clicca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


ZOOM

      

    

 

 

 


ZOOM

   

 

   

 

 


ZOOM

 

     

 

 

 

    


ZOOM

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 


ZOOM