LISTA COMPLETA

HOMEPAGE            GAMES            PC   XBOX   PS2   NGC   PSP   DS            FORUM            LO  STAFF            PUBBLICITA'            CONTATTACI 


Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x728 e realizzato sfruttando il linguaggio Java scaricabile gratuitamente qui.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Casa Produttrice

 

Take2 - 2K Games

 

Sviluppatore

 

Destineer

 

Distributore

 

Take2

 

Data di Uscita

 

Maggio 2005

 

Lingua

 

Tutto in Italiano

 

Genere

 

FPS

CLOSE COMBAT: FIRST TO FIGHT

 

Piattaforma

 

PC   XBOX

Fascia di Età

 

Dai 16 anni in su

 

N° Giocatori

 

Fino a 8 Giocatori

 

Link

 

Sito Ufficiale

Destineer

Take2

  

Hardware PC

 

I requisiti minimi sono: sistema operativo Windows Me/2000/XP, processore a 1,3 GHz, 256 MB di RAM, scheda video 3D con 32MB di Ram con uspporto T&L (GeForce 2MX o Ati Radeon 7500), scheda audio compatibile DirectX, 2,8 GB di spazio su HD.
Il titolo inoltre funziona anche per Mac

 

Giochi Simili

 

SWAT 4

Full Spectrum Warrior

 

 

 

 

 

Recensione del Gioco

 

PANORAMICA

 

Finalmente i ragazzi della Destineer abbandonano il campo RTS per gettarsi nella mischia con questo FPS distribuito da Take2 Italy. Siamo chiamati a rivestire i panni di un gruppo di Marine impegnati a fronteggiare (sotto il controllo dell'ONU) una delicata situazione, in una Beirut (LIBANO) devastata dalla guerriglia da parte di un gruppo estremista. Ma vediamo ora cosa dovremmo fare più nel dettaglio. A capo del nostro team d'intervento, ci dobbiamo districare lungo una campagna formata da sei episodi, ognuno suddiviso in  capitoli frammentati da differenti checkpoint. Saremo sempre accompagnati da tre commilitoni gestiti dall'IA (anche nella realtà il gruppo minimo d'intervento è costituito da 4 militari). Questo perchè, una delle grandi innovazioni di CC:FTF è quella di introdurre l' RTFA. Significa, che in qualsiasi situazione vi troviate sia in attacco\difesa i vostri compagni si porteranno in dispiegamento a 360 gradi in modo da coprire tutta l'area d'azione. L'interfaccia di gioco è facile ed intuitiva, mediante una comoda console (a comparsa) richiamabile col tasto destro del mouse potremmo impartire i vari ordini di attacco o di difesa. Non pensiate però di aver a che fare con degli agnelli sacrificabili: primo perchè se perdete fino a due uomini la missione fallisce; secondo perchè è stato implementato il parametro dell'umore sia dei vostri uomini, sia del nemico. Aspettatevi perciò di assistere a grandi fughe o ripiegamenti più che credibili da parte del nemico, se le vostre azioni saranno condotte con sagacia e diligenza. Caso contrario invece, se non impartirete gli ordini e le azioni giuste avrete ai vosri comandi un gruppo di spauracchi. Per concludere, l' IA di questo prodotto non è ai massimi livelli. Capita spesso di assistere ad attacchi "forzati" solo perchè lo script del gioco lo richieda. O ancora, di vedere i nostri compagni subire colpi diretti per il semplice fatto che la loro priorità sia quella di disporsi secondo il giusto schema. Fortunatamente questi "difetti" non impediscono comunque al giocatore di trovare altre soluzioni per districarsi dalla situazione.

 

COMPARTO TECNICO

 

CC:FTF è un buon prodotto. I Destineer hanno saputo realizzare un motore grafico eccellente, texture e poligoni fanno la loro bella figura in tutti gli scenari. Le mappe sono della giusta grandezza, sempre variegate sia all'esterno che all'interno. Le animazioni sono gradevolmente realistiche e (forse un pò troppo ripetitive (i modelli dei nemici difatti sono solo dieci). Il bilanciamento delle armi, compresa la loro campionatura, è ben fatto, anche come tempi di ricarica ci avviciniamo alla realtà. Anche il sonoro non è da meno, ricco di una musica d'atmosfera e tanti effetti speciali. Per il multiplayer invece, la parte del leone spetta alla cooperazione ove si potrà rivivere interamente il gioco assieme ad amici: definendo numero vite, tempo limite ecc.ecc. Deboluccia la sezione deathmatch solo fino a 8 giocatori. Sopratutto qua da noi (come sempre) si riscontrano problemi di connessione ai server dedicati.

 

CONCLUSIONI

 

Non so, se questo gioco riscuoterà dei consensi positivi o negativi. Certo, passare dagli RTS agli FPS di coraggio di questi tempi ce ne vuole tanto visto il mercato. Close Combat: First to Fight è sicuramente indirizzato a tutti coloro che non possono fare a meno di sparare almeno una volta al giorno. La sua longevità, nonostante si calibri la difficoltà, non è infinita. Può essere però visto il prezzo, un buon punto di partenza per tutti coloro che vogliano provare un genere nuovo.

Voto

 

7
 

Recensione realizzata da LUKE

 

 

COMMENTA, VOTA E SCARICA GRATIS  SE DISPONIBILI I TRUCCHI,  I SALVATAGGI E LA SOLUZIONE  DI CLOSE COMBAT: FIRST TO FIGHT SUL

clicca ----->   FORUM   <----- clicca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 


ZOOM

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 


ZOOM

 

 


ZOOM

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 

 


ZOOM