HOMEPAGE

GAMES

TRUCCHI

FLASHGAMES

CARTOONS

EVITA CLAN

 

 

HOME               GAMES               FORUM               LO  STAFF               PUBBLICITA'               CONTATTACI

LISTA COMPLETA:

PC    |   XBOX 360    |   PS3    |   REVOLUTION    |   XBOX    |   PS2    |   GAMECUBE    |   PSP    |   NINTENDO DS
DREAMCAST
  | 
  N64   |   PSX   |   SATURN   |   SNES   |   MEGADRIVE   |   NES   |   M. SYSTEM   |   GAMEBOY   |   GAMEGEAR


Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x728 e realizzato sfruttando il linguaggio Java scaricabile gratuitamente qui.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Casa Produttrice

 

Ubisoft

 

Sviluppatore

 

Ubisoft

 

Distributore

 

Ubisoft Italia

 

Data di Uscita

 

Marzo 2006

 

Lingua

 

Tutto in Italiano

 

Genere

 

Sparatutto 3D

TOM CLANCY'S GHOST RECON: ADVANCED WARFIGHTER

 

Piattaforma

 

PC   XBOX 360   PS2   XBOX

 

Fascia di Età

 

Dai 16 anni in su

 

N° Giocatori

 

1 Giocatore + Multiplayer fino a 16 Giocatori

 

Link

 

Sito Ufficiale

Ubisoft Italia

  

Hardware PC

 

I requisiti minimi sono: sistema operativo Windows 2000/XP, processore a 2 GHz, 512 MB di RAM, scheda video 3D con 128 MB di Ram con Pixel Shader 2, scheda audio compatibile DirectX.

 

Giochi Simili

 

Tom Clancy's Rainbow Six: Lockdown

Call of Duty 2

 

 

 

 

 

Recensione del Gioco

 

PANORAMICA

 

Fin dai primi momenti del gioco, Ghost Recon Advanced Warfighter ci pone al centro stesso del conflitto: la grande città, disegnata senza lesinare in poligoni e resa viva da effetti speciali addirittura esuberanti, si staglia davanti al nostro alter-ego, il capitano Scott Mitchell, comandante di una squadra di "Fantasmi". L'azione viene ripresa da dietro la spalla di Scott, come se lo stessimo seguendo da vicino con una Steadycam. Con questa visuale dall'esterno è ora più facile avere sott'occhio l'area circostante, cosa molto importante visto che non dovremo comandare solo noi stessi, ma anche la squadra di Fantasmi ai nostri ordini. Già, perché come già visto in titoli come Close Combat: First to Fight, tra i nostri compiti c'è anche quello di decidere in tempo reale le strategie da adottare e comandare di conseguenze i movimenti di tutta la squadra. In realtà, le opzioni non sono particolarmente vaste, visto che potremo impartire solo un ordine di movimento, uno di attacco e stabilire il grado di aggressività dei nostri sottoposti. La cosa, però, non è troppo limitante, specialmente se consideriamo che avanzando nel gioco potremo controllare, oltre alla squadra, anche i movimenti di carri Abrams, di elicotteri Black Hawk, di droni-spia. Dare troppe opzioni, quindi, avrebbe contribuito a rendere il tutto più confuso. In ogni caso, tutte le "entità" legate a Scott Mitchell comunicano tramite i canali del CrossCom: il canale posto sul lato sinistro dello schermo mostra in ogni momento quello che vede l'unità selezionata, sia essa un team di soldati, un carro armato, un drone e così via; il secondo schermo, posto a destra, rappresenta invece il nostro collegamento con i superiori, che guideranno tatticamente i nostri movimenti aggiornando gli obiettivi a mano a mano che la situazione andrà ad evolversi. Ne consegue che le cose di cui tenere conto sono davvero tantissime, e a queste vanno aggiunte le abilità del nostro Scott, capace di tre posizioni (in piedi, accucciato, sdraiato), di utilizzare due armi più due tipi di granate, di addossarsi ai muri e sporgersi dagli angoli in stile "Solid Snake" e così via. L'interfaccia adottata aiuta a non confondersi ed è in generale piuttosto efficace. L'approccio alle missioni potrebbe sembrare eccessivamente virato all'azione, almeno a giudicare dai primi momenti passati in compagnia dei Ghost. In realtà questo è vero solo in parte, perché se non si può negare la semplicità del sistema di ordini e di gestione dei mezzi, è anche vero che nella maggior parte dei casi il terreno di fronte a noi è vasto abbastanza da permetterci una pianificazione tattica molto accurata. Inoltre, il gioco è piuttosto severo, e non mancano i momenti in cui ci si deve muovere con molta circospezione, se si vuole portare a casa la pellaccia.

 

COMPARTO TECNICO

 

La mappatura dell’ambiente di gioco, la modellazione poligonale e il rivestimento di texture nascondono un lavoro maniacale. La galleria d’arte proposta si avvale di manichini poligonali animati superbamente, bump mapping in ogni superficie, HDR e innumerevoli altri effetti spettacolari. Anche il sonoro segue la stessa lunghezza d’onda grazie a musiche dinamiche che seguono l’incedere dell’azione, un ottimo parlato localizzato in italiano e credibili effetti sonori relativi ad armi ed esplosioni.

 

CONCLUSIONI

 

Che dire di questo prodotto? Se siete degli amanti di Tom Clancy's, questo gioco farà sicuramente per voi, regalandovi parecchie ore di sano e puro Killer-Application. Se siete invece dei neofiti del genere, potreste trovarvi in difficoltà in parecchi casi, visto che il "Game Over" è sempre "dietro l'angolo", ma soprattutto la curva d'apprendimento sembra essere talune volte troppo eccessiva.

Voto

 

9
 

Recensione realizzata da LUKE

 

 

COMMENTA, VOTA E CHIEDI AIUTI SU  TOM CLANCY'S GHOST RECON ADVANCED WARFIGHTER NEL

clicca ----->   FORUM   <----- clicca

SCARICA GRATIS  SE DISPONIBILI I TRUCCHI,  I SALVATAGGI E LA SOLUZIONE IN

clicca ----->   TRUCCHI   <----- clicca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


ZOOM

      

  

 

  


ZOOM

 

    

 

  


ZOOM

 

   

 

 

   


ZOOM

 

    

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 


ZOOM