LISTA COMPLETA

HOMEPAGE            GAMES            PC   XBOX   PS2   NGC   PSP   DS            FORUM            LO  STAFF            PUBBLICITA'            CONTATTACI 


Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x728 e realizzato sfruttando il linguaggio Java scaricabile gratuitamente qui.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Casa Produttrice

 

10Tacle Studios

 

Sviluppatore

 

Simbin

 

Distributore

 

Atari Italia

 

Data di Uscita

 

Ottobre 2005

 

Lingua

 

Tutto in Italiano

 

Genere

 

Simulatore di Guida

GT LEGENDS

 

Piattaforma

 

PC

Fascia di Età

 

Dai 3 anni in su

 

N° Giocatori

 

Fino a 16 Giocatori

 

Link

 

Sito Ufficiale

10Tacle Studios

Atari Italia

  

Hardware PC

 

I requisiti minimi sono: sistema operativo Windows 2000/XP, processore a 1,3 GHz, 512 MB di RAM, scheda video 3D con 64MB compatibile DirectX 8.1, scheda audio compatibile DirectX, 2,5 GB di spazio su HD.

 

Giochi Simili

 

Toca Race Driver 2

GTR: FIA GT Racing Game

 

 

 

 

 

Recensione del Gioco

 

PANORAMICA

 

GT Legends pare dedicato a tutti quei giocatori che hanno avuto dei problemi di adattamento con GTR e vogliono qualcosa di molto impegnativo ma senza la frustrazione tipica di un simulatore puro. Il parco macchine copre il ventennio '50-'70, presentando due distinte categorie: le Touring e le GT. In pratica, le versioni corsaiole di tutte le auto di serie dell'epoca e i prototipi da corsa espressamente studiati per questo genere di competizioni.
La struttura del gioco si basa su gare singole o campionato\carriera. Inizialmente le macchine a disposizione non sono molte; le vetture più spinte andranno sbloccate gareggiando nelle varie classi e acquistandole con il denaro guadagnato piazzandosi nelle prime posizioni. Il modello di guida è davvero buono, ogni macchina ha il suo punto debole come anche i suoi pregi tecnici. Per i cultori del setup, è presente un sezione "garage" ove poter cambiare dei parametri inerenti all'assetto ma è anche vero che restano un pò limitati vista la natura delle auto d'epoca. Un aspetto che costringerà a non dare nulla per scontato e ad adeguarsi a più stili di guida, secondo le auto acquistate.
Veniamo ora al lato pratico del gioco, la guida. Una tendenza che accomuna soprattutto le macchine più piccole (ad esempio la Mini), è la scarsa incisività dei freni, che almeno all'inizio porterà i più spregiudicati a frequenti escursioni sulla sabbia. Bisognerà perciò giocare sapientemente con il gas in curva, alla ricerca del giusto ritmo fra una curva e l'altra. Lo stesso circuito, qualunque esso sia ci metterà in seria difficoltà essendo tutti i circuiti riproduzioni fedeli tramite l'utilizzo del GPS sono stati implementati tutti gli avvallamenti e quelle zone sconnesse presenti anche nella realtà. Pertanto, abituatevi all'idea di perdere spesso e volentieri aderenza o di andar in derrapata quando meno ve l'aspettate. Fortunatamente i cinque livelli di difficoltà e la modalità Carriera sono stati concepiti proprio per fare da lungo tutorial a chi vuole riuscire a domare i cavalli posti sotto il cofano. Quando, quindi, lungo la carriera agonistica avrete finalmente la possibilità di salire a bordo di "mostri sacri" (come ad esempio: De Tomaso, Viper, Porsche ecc.) avrete anche acquisito quell'esperienza necessaria per potervi veramente divertire gareggiando su circuiti storici.
Per concludere, uno sguardo all' IA. In generale il comportamento è più che soddisfacente, a prescindere dal tracciato selezionato. Con le vetture avversarie è facile viaggiare in gruppo: piazzano qualche sportellata se non vogliono tirarsi indietro, scelgono spesso traiettorie differenti e commettono anche parecchi errori andando magari a cozzare contro altri avversari. Che dire??? Praticamente quello che succede nella realtà.

 

COMPARTO TECNICO

 

Il motore grafico è stato creato da zero e denominato G-Motor 2. La pulizia grafica delle DirectX 9 si vede tutta, sia per le vetture sia per i tracciati. Proprio i circuiti,  sopratutto quelli ex-novo non convincono molto: paiono piuttosto spogli e l'impressione è che gli sviluppatori non abbiano avuto sufficienti dati tecnici per ricrearli al meglio. Le vetture invece godono di una buona modellazione poligonale. Alle massime risoluzioni e con i filtri attivati sono praticamente indistinguibili da quelle reali. La fisica degli incidenti purtroppo non è stata ben calibrata. Nonostante si attivi il Vertex Damage, non si notano sverniciature ne accartocciamenti, semplicemente si stacca qualche alettone o ruota ma niente di più (poco credibile). Lo stesso dicasi per incidenti ben più gravi, spesso si ha come l'impressione di trovarsi di fronte a un oggetto che rimbalza ora con troppo, ora con poco peso in modo assolutamente casuale.
Il sonoro invece è molto buono, grazie a belle musiche ma soprattutto all'ottimo campionamento acustico dei motori dell'epoca tutti rigorosamente diversificati. Per il multiplayer non serve dire che è d'obbligo in questo caso avere una connessione Adsl  per potervi sfidare al meglio fino a 16 piloti su server dotati di una notevole potenza di calcolo.

 

CONCLUSIONI

 

GT Legends è sicuramente un prodotto consigliato a qualsiasi tipo di utente. Gli sviluppatori hanno eseguito un buon lavoro pur senza rivelarsi una nuova pietra miliare del genere. Sicuramente se avete adorato GTR storcerete un pò il naso per il poco appeal che esercitano le GT del '70, ma vi posso anche dire che un modello di guida diversificato per tutte le vetture presenti, in GT Legends lo trovate, mentre in altri titoli più blasonati no. Se poi aggiungiamo il fascino che esercita il poter correre su circuiti come: Digione, Zolder, Anderstorp ecc.  credo proprio non serva aggiungere altro per convincervi nel provarlo.

Voto

 

9
 

Recensione realizzata da LUKE

 

 

COMMENTA, VOTA E SCARICA GRATIS  SE DISPONIBILI I TRUCCHI,  I SALVATAGGI E LA SOLUZIONE  DI GT LEGENDS SUL

clicca ----->   FORUM   <----- clicca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  


ZOOM

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 

 

 


ZOOM