LISTA COMPLETA

HOMEPAGE            GAMES            PC   XBOX   PS2   NGC   PSP   DS            FORUM            LO  STAFF            PUBBLICITA'            CONTATTACI 


Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x728 e realizzato sfruttando il linguaggio Java scaricabile gratuitamente qui.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Casa Produttrice

 

Electronic Arts

 

Sviluppatore

 

EA Los Angeles

 

Distributore

 

Halifax

 

Data di Uscita

 

Giugno 2005

 

Lingua

 

Sottotitoli in Italiano

 

Genere

 

Sparatutto 3D

MEDAL OF HONOR: EUROPEAN ASSAULT

 

Piattaforma

 

PS2   XBOX   NGC

Fascia di Età

 

Dai 16 anni in su

 

N° Giocatori

 

Fino a 4 Giocatori

 

Link

 

Sito Ufficiale

Electronic Arts

Halifax

  

Giochi Simili

 

Serie di "Medal of Honor"

Serie di "Call of Duty"

 

 

 

 

 

Recensione del Gioco

 

PANORAMICA

 

Dopo l' Assalto sul Pacifico, ideato solo per i possessori di PC, la Electronic Arts regala un'altro capitolo della serie, questa volta dedicato ai possessori di console e denominato European Assault.
Coloro che hanno già giocato con gli altri capitoli noteranno fin da subito che il titolo possiede di per sè poche novità, ma al contempo si presenta in tutta la sua solidità regalando un ottimo coinvolgimento. Prenderete i panni di un soldato alleato (americano) arruolato nel servizio segreto britannico e verrete catapultati in vari scenari bellici (europei, della vecchia Unione Sovietica fin ad arrivare in Africa) che ripropongono gli scenari realmente accaduti durante la seconda guerra mondiale con lo scopo di far piazza pulita dei temibili nemici nazisti (alla fine di ogni missione, inoltre, è presente una sorta di Boss di fine livello più potente degli altri avversari da dover sconfiggere per portare a termine la missione). A contorno, tra una missione e l'altra, non potevano di certo mancare i vecchi filmati d'epoca accompagnati dall'immancabile voce narrante che racconta gli avvenimenti riproposti nei filmati di un tempo.
Tra le poche novità introdotte in questo titolo c'è da citare la totale mancanza di punti di salvataggi che permettevano al player di poter ricominciare in un determinato punto della missione, sostituito da un nuovo meccanismo in cui il player "risorge" dopo essere ucciso. In dettaglio questo nuovo metodo utilizzato dalla EA permetterà al player di acquisire come premio (dopo aver portato a termine particolari obiettivi della missione) un bonus che lo farà rivivere quando è sopraggiunta la morte. Questa novità creerà sicuramente spaccature tra i players, perchè oltre ad essere una "trovata" un po' poco realistica renderà il gioco un po' più difficile in quanto se finirete tali bonus prima di portare a termine la missione, vi toccherà ricominciarla da capo. Un'altra novità risiede infine nella "Adrenalina", una particolare barra che una volta riempita permetterà al player di rendersi invincibile per un paio di secondi e di avere una potenza di fuoco tale da provocare più danni ai nemici.

 

COMPARTO TECNICO

 

Il sistema di controllo è rimasto pressochè invariato, permettendo così a chi ha già giocato alla serie di avere fin da subito il pieno controllo del personaggio. Anche in questo capitolo il lato cooperativo è messo un po' troppo in secondo piano prediligendo più l'approccio solitario. Migliorata notevolmente risulta la IA sia dei nemici che dei vostri commilitoni, rendendo un po' più realistico il titolo con una longevità che promette diverse ore di gioco. Davvero eccellente il comparto audio (del resto la saga si distingue soprattutto per questo) con effetti molto realistici (legate soprattutto alla riproduzione delle armi da fuoco e delle esplosioni), musiche pienamente a tema che ritmano molto bene le situazioni che il gamer sta vivendo e un doppiaggio (in lingua inglese e sottotitolato in italiano) molto ben fatto. Sul versante grafico, si può notare sicuramente un certo miglioramento sull'aspetto dei personaggi di gioco e soprattutto sulle loro espressioni facciali e una fluidità che non denota rallentamenti di sorta anche nelle situazioni di affollamento.

 

CONCLUSIONI

 

I fans di Medal of Honor si saranno già catapultati in negozio ad acquistare questo ennesimo capitolo della saga e del resto non gli si può dare torto dato che la serie è una dei colossi del genere a sfondo bellico fornendo al player non soltanto ore di puro realismo e coinvolgimento ma anche implicitamente "cultura" legata alla visione dei filmati d'epoca accompagnati dalla voce narrante che all'inizio di ogni missione racconta in maniera fredda e concisa gli avvenimenti che hanno segnato la storia dell'uomo negli anni 40.

Voto

 

8,5

 

Recensione realizzata da ilTemplare

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 


ZOOM

 

  

 


ZOOM

  

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 


ZOOM

 

 

 


ZOOM

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 

 

 

 


ZOOM