LISTA COMPLETA

HOMEPAGE            GAMES            PC   XBOX   PS2   NGC   PSP   DS            FORUM            LO  STAFF            PUBBLICITA'            CONTATTACI 


Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x728 e realizzato sfruttando il linguaggio Java scaricabile gratuitamente qui.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Casa Produttrice

 

Ubisoft

 

Sviluppatore

 

Cyan Worlds

 

Distributore

 

Ubisoft Italia

 

Data di Uscita

 

Settembre 2005

 

Lingua

 

Tutto in Italiano

 

Genere

 

Avventura Punta e Clicca

MYST V: END OF AGES

 

Piattaforma

 

PC - MAC

Fascia di Età

 

Dai 7 anni in su

 

N° Giocatori

 

1 Giocatore

 

Link

 

Sito Ufficiale

Ubisoft Italia

  

Hardware PC

 

I requisiti minimi sono: sistema operativo Windows 2000/XP (Mac OS X da 10.2.8), processore a 800 MHz (Mac 1 GHz), 256 MB di Ram, scheda video a 32MB compatibile DirectX 9.0c, scheda audio compatibile DirectX, 4,5 GB di spazio su HD.

 

Giochi Simili

 

Aura: Fate of the Ages

Serie di "Myst"

 

 

 

 

 

Recensione del Gioco

 

PANORAMICA

 

Per chi non conoscesse una delle più grandi saghe d'avventura punta e clicca farò un breve riassunto di questo complesso "mondo". L'idea base dell'intera serie è l'esistenza di un potere che consente di creare interi mondi paralleli (Ere) attraverso la scrittura. Questi mondi racchiusi in particolari libri, possono mediante sofisticati rituali fungere da portali verso queste dimensioni parallele. Uno dei creatori di questi libri era Atrus ed è proprio da questa "Era" che incomincia la nostra avventura.
Quello che colpisce immediatamente il giocatore è la semplicità dell'interfaccia di gioco. L'unico elemento da gestire è un puntatore a forma di mano mediante il quale impartiremo le direzioni da seguire oppure gli oggetti d'afferrare o addirittura eseguire delle vere e proprie  scritture. Nella parte alta dello schermo invece trovano locazione i vari diari che rinverremo durante i nostri viaggi ed un comodo pannello ove eseguire i nostri salvataggi. Salvataggi che potranno avvenire in qualsiasi momento, accompagnati d'appunti personali che s'inseriranno nel nostro "diario" elettronico. Una cosa molto interessante è il fatto di potersi spostare all'interno degli scenari in "3D Reale", ovvero usando tastiera e mouse come in un normale FPS. Grazie a questa nuova opzione richiamabile in qualsiasi momento sarà molto più comodo esplorare un ambiente o risolvere un enigma.
Per quanto riguarda gli enigmi, Myst non presenta situazioni "impossibili", con vicoli ciechi che costringono a ricominciare. Sono però presenti alcuni "enigmi a tempo" ove il giocatore dovrà eseguire determinate azioni entro un lasso di secondi. Ultima importante novità, è l'opportunità di poter comunicare con alcune delle creature che incontreremo. Sarà proprio grazie a questo "contatto" che si potrà venir a capo di alcuni enigmi altrimenti irrisolvibili. Insomma... fra balzi dimensionali, caverne intricate ed Ere dall'aspetto surreale, i programmatori ci hanno preparato un finale decisamente di gran spessore e ricco di sorprese.

 

COMPARTO TECNICO

 

Il motore grafico del precedente episodio era, decisamente, meglio bilanciato. Gli edifici presenti sono stati realizzati con ottimi disegni architettonici e non danno mai quella sensazione di "cartolina" incollata al fondale. Le ambientazioni all'aperto, invece, godono di alti e bassi. Vi sono difatti dei momenti in cui le sorgenti di luce sono ben calibrate dando perciò quel senso di "vivo e reale", mentre altre volte si ha come l'impressione di essere su di un disegno che scorre via sotto di noi.
Il comparto sonoro fortunatamente è rimasto avvincente, ricco di musiche d'atmosfera e di un doppiaggio ben eseguito. Altra nota dolente riguarda i  personaggi "giocanti e non". Mentre prima erano attori veri che interpretavano i vari ruoli (Rand Miller autore della saga era Atrus), in questo caso i personaggi sono stati creati usando delle strutture poligonali molto povere. Questo si ripercuote nei loro movimenti, dando spesso l'impressione di trovarci d'innanzi a dei manichini.

 

CONCLUSIONI

 

Il gioco è sicuramente valido e consigliato a tutti. Peccato per alcune lacune gravi sotto il profilo tecnico: è come se i programmatori avessero fatto un passo indietro anche se la vera causa maggiore di queste "mancanze" sia dovuto al fatto di improvvisi tagli al finanziamento del progetto. Certamente gli amanti della saga Myst si sentiranno "traditi", mentre i neofiti saranno affascinati dall'ottima sceneggiatura e dalla bellezza delle Ere.

Voto

 

8,5
 

Recensione realizzata da LUKE

 

 

COMMENTA, VOTA E SCARICA GRATIS  SE DISPONIBILI I TRUCCHI,  I SALVATAGGI E LA SOLUZIONE  DI MYST V: END OF AGES SUL

clicca ----->   FORUM   <----- clicca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 


ZOOM

 

 

  

 


ZOOM

 

 

  

 

 


ZOOM

 

 

  

 

 


ZOOM

 

 


ZOOM

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 


ZOOM