LISTA COMPLETA

HOMEPAGE            GAMES            PC   XBOX   PS2   NGC   PSP   DS            FORUM            LO  STAFF            PUBBLICITA'            CONTATTACI 


Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x728 e realizzato sfruttando il linguaggio Java scaricabile gratuitamente qui.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Casa Produttrice

 

Oxygen

 

Sviluppatore

 

The Wide Games Team

 

Distributore

 

Atari Italia

 

Data di Uscita

 

Settembre 2005

 

Lingua

 

Tutto in Italiano

 

Genere

 

Action

PILOT DOWN: BEHIND ENEMY LINES

 

Piattaforma

 

PC   XBOX   PS2

Fascia di Età

 

Dai 16 anni in su

 

N° Giocatori

 

1 Giocatore

 

Link

 

Sito Ufficiale

Oxygen

Atari Italia

  

Hardware PC

 

I requisiti minimi sono: sistema operativo Windows 98SE/2000/XP, processore a 800 MHz, 256 MB di RAM, scheda video 3D con 32MB di Ram compatibile DirectX 9.0c (Ati Radeon 8500, GeForce 3), scheda audio compatibile DirectX, 1 GB di spazio su HD.

 

Giochi Simili

 

Prisoner of War

Return to Castle Wolfenstein

 

 

 

 

 

Recensione del Gioco

 

PANORAMICA

 

In Pilot Down vestiremo i panni di  un soldato dell'aviazione americana in fuga sul territorio tedesco in seguito all'abbattimento del proprio aereo. Come accade sempre più di frequente, il primo livello di gioco si rivela essere in pratica un tutorial  con cui prendere dimestichezza con il sistema di controllo, le dinamiche ludiche ed interattive. L’interfaccia di gioco è uno degli elementi migliori di Pilot Down: con il joypad o con la combo mouse+tastiera, in ogni caso compiere le operazioni sarà piuttosto semplice ed intuitivo ed anche l'inventario (rappresentato visivamente dallo zaino sulle spalle del militare) è assolutamente semplificato in tutte le sue funzioni. Indubbiamente i programmatori  hanno copiato qua e là vari elementi già visti in altri giochi per poter implementare alcune caratteristiche tecniche, consentendo così un maggior spessore al prodotto. Esempio lampante: la gestione un po’ "ruolistica" del personaggio (a fine livello potremo far progredire gli 8 parametri che contraddistinguono le abilità del nostro alter ego), o la presenza di un indicatore della resistenza del nostro personaggio (in cui anche il freddo avrà una sua importanza).
Per quanto riguarda lo "stealth game" introdotto nel gioco, purtroppo questo entra in conflitto con una IA non all'altezza. Spesso i comportamenti dei nemici sono "statici", questo vuol dire che potreste perfino mettervi a "ballare una tarantella" prima che si accorgano della vostra presenza (assolutamente irreale). Tutto questo solo perchè gli script introdotti dai programmatori sono troppo lineari. Quindi se in una determinata situazione dovrete compiere "quella Azione", se fate diversamente i bot restano "imbambolati". Come se non bastasse poi,  è veramente sconfortante notare una interazione piuttosto basica che, oltre all’elemento furtività, non prevede molto altro che non nascondere cadaveri, strozzare i nemici o affrontare questi ultimi in scontri a fuoco (peraltro lontani da un grande pathos ludico).

 

COMPARTO TECNICO

 

Pilot Down è la riprova che la tecnica del cel shading non sempre aiuta i programmatori a nascondere i limiti dei motori grafici. Il gioco di Oxygen si presenta con una palette cromatica eccessivamente limitata e che tende in alcuni livelli ad una quasi monocromia assoluta. Per di più le ambientazioni sono veramente spoglie ed esenti di qualsiasi particolare degno di segnalazione.
Le cose non vanno meglio per le animazioni e la realizzazione dei personaggi: le texture impiegate sono veramente al minimo storico.  In questo quadretto non proprio idilliaco, il sonoro, pur non presentando picchi qualitativi esaltanti, svolge bene il suo lavoro di sottofondo ed anche le (poche)  voci presenti sono caratterizzate in modo appropriato. Da sottolineare i “divertenti” sottotitoli che mescolano italiano e spagnolo.

 

CONCLUSIONI

 

Di idee buone ve ne sono parecchie all'interno di questo gioco, peccato però che i ragazzi della Oxygen non abbiano saputo andare più in profondità. Questo Pilot Down lo consiglio francamente solo a chi non ha proprio niente di meglio da fare nelle lunghe notti invernali (oramai alle porte).

Voto

 

6,5
 

Recensione realizzata da LUKE

 

 

COMMENTA, VOTA E SCARICA GRATIS  SE DISPONIBILI I TRUCCHI,  I SALVATAGGI E LA SOLUZIONE  DI PILOT DOWN: BEHIND ENEMY LINES SUL

clicca ----->   FORUM   <----- clicca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 

  

 

 


ZOOM

 

 

  

 


ZOOM

 

  

 

 


ZOOM

 

 

 

  

 


ZOOM

 

 


ZOOM

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 


ZOOM