HOMEPAGE

GAMES

TRUCCHI

FLASHGAMES

CARTOONS

EVITA CLAN

 

 

HOME               GAMES               FORUM               LO  STAFF               PUBBLICITA'               CONTATTACI

LISTA COMPLETA:

PC    |   XBOX 360    |   PS3    |   REVOLUTION    |   XBOX    |   PS2    |   GAMECUBE    |   PSP    |   NINTENDO DS
DREAMCAST
  | 
  N64   |   PSX   |   SATURN   |   SNES   |   MEGADRIVE   |   NES   |   M. SYSTEM   |   GAMEBOY   |   GAMEGEAR


Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x728 e realizzato sfruttando il linguaggio Java scaricabile gratuitamente qui.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Casa Produttrice

 

Take 2 Interactive

 

Sviluppatore

 

3D Realms

 

Distributore

 

Take 2 Italia

 

Data di Uscita

 

Luglio 2006

 

Lingua

 

Sottotitoli in Italiano

 

Genere

 

Sparatutto 3D

PREY

 

Piattaforma

 

PC   XBOX 360

Fascia di Età

 

Dai 18 anni in su

 

N° Giocatori

 

1 Giocatore + Multiplayer fino a 8 Giocatori

 

Link

 

Sito Ufficiale

3D Realms

Take 2 Italia

  

Hardware PC

 

I requisiti minimi sono: sistema operativo Windows 2000/XP, processore a 2 GHz, 512 MB di RAM, scheda video 3D cone 64 MB di Ram compatibile DirectX 9, scheda audio compatibile DirectX, 2 GB di spazio su HD.

 

Giochi Simili

 

Quake 4

DOOM 3

 

 

 

 

 

Recensione del Gioco

 

PANORAMICA

 

Il nostro alter-ego è un indiano Cherokee di nome Tommy, vive in una riserva indiana insieme alla sua ragazza Jen e al nonno. Sfortunatamente, una misteriosa forza aliena vi rapirà, portandovi all'interno di un'enorme astronave (la sfera). Trattasi di un vero e proprio pianeta vivente che, vaga per l'universo per trovare nutrimento necessario al suo sostentamento.
Pur essendo un FPS classico, Prey ha dalla sua un discreto numero di novità che lo elevano rispetto alla maggior parte dei titoli appartenenti allo stesso filone. Tanto per cominciare, non vi sono corridoi tutti uguali e locazioni sempre fini a se stesse, a questo, va aggiunta la possibilità di passare da un ambiente all'altro attraverso dei portali, che possono avere le forme più disparate e apparire nei luoghi più impensabili. Particolarmente scenografiche, queste specie di porte dimensionali non solo ci faranno spostare, ma cambieranno anche l'assetto del gioco, facendoci camminare su un pavimento che, magari fino a pochi istanti prima, era il nostro soffitto e viceversa. Anche i nostri avversari godranno di queste peculiarità: non sarà infatti infrequente, combattere contro nemici che camminano allegramente sul soffitto o su un muro. Inoltre, l'intera astronave è costellata di apparecchiature di movimento simili alle scale mobili, ma con un effetto antigravità davvero sorprendente: infatti, queste scale, ignorano totalmente ogni legge fisica, rovesciando gli ambienti, camminando di traverso o girando su se stesse, portandoci a vedere le varie location sotto diverse prospettive. Altra "chicca" introdotta dai programmatori: la possibilità (ovviamente è una capacità disponibile non da subito!) del nostro eroe di abbandonare in certa misura il proprio corpo e procedere sotto forma di spirito per attraversare porte sbarrate e per raggiungere luoghi che, in forma mortale, non potremmo neanche avvicinare. Anche quando siamo feriti a morte, visiteremo nostro malgrado il regno degli spiriti: qui, armati del nostro fedele arco, dovremo colpire, in un breve lasso di tempo, le Furie, mostri volanti, che ricaricheranno il nostro corpo, alias-vita, e la nostra anima, alias-energia spirituale (questo ci fa rirordare ben da vicino la saga di Soul Reaver); al termine di questa "escursione", torneremo nell'esatto punto dove siamo stati abbattuti, completamente rigenerati e pronti a continuare la nostra missione. Questa "opzione" di non subire mai il temuto Game Over è forse la maggior debolezza di Prey: mentre da un lato è vero che passare al regno spirituale è tanto spettacolare quanto divertente, è altrettanto vero che un qualsiasi giocatore finirà inevitabilmente per sottovalutare le sfide che gli si pareranno davanti.
Sotto il profilo dell'IA, anche Prey sembra seguire le "regole" classiche di molti titoli ID (sarà perchè il motore è quello di DOOM 3? Mah!). Affrontare il gioco in modalità "facile", vuol dire assistere i bot avversari fare a gara per chi cade per primo sotto i nostri colpi. Il discorso cambia se giochiamo al massimo livello di difficoltà, quando i tempi di reazione dei bot sono estremamente bassi e li vediamo nascondersi, coprirsi a vicenda e cercare di stanarci con manovre diversificate. Per quanto riguarda l'arsenale bellico in dotazione a Tommy.... oltre all’arma iniziale, ossia l’arnese da meccanico, in Prey è possibile utilizzare ben sette altre armi costruite tutte grazie alla tecnologia degli alieni. In realtà, queste armi sono uno strano mix di tecnologia e materiali organici. Dietro un aspetto poco rassicurante, si nascondono però armi piuttosto tradizionali nel loro comportamento. Basta guardare all'hunter rifle, che al di là delle appendici organiche, non è altro che un semplice shotgun a doppia canna. L’arma più caratteristica di Prey è indubbiamente la “Leech Gun”, una sorta di arma laser che si ricarica attraverso bocchettoni di energia che è possibile trovare all’interno dell’astronave. Ad energie diverse corrispondono effetti diversi, un altro elemento che arricchisce l'esperienza di gioco e porta talvolta a prendere decisioni strategiche. I comandi di Prey sono praticamente gli stessi utilizzati in giochi come Doom 3 e Quake 4 e, data la loro semplicità, non presentano notevoli difficoltà di apprendimento.

 

COMPARTO TECNICO

 

Il motore grafico è quello di DOOM 3, ovviamente migliorato e decisamente più complesso e ricco di effetti grafici davvero next-gen. Sotto il punto di vista prettamente tecnico, Prey si presenta indubbiamente come una delle migliori produzioni videoludiche degli ultimi tempi. La grafica, infatti, appare davvero pulita e priva di sbavature o pixel fuori posto. La cura dei dettagli nella realizzazione dell’astronave è un qualcosa di superlativo grazie soprattutto alle illuminazioni dinamiche degli ambienti. Per il reparto sonoro invece, il campionamento di rumuri\parlato\esplosioni non è assolutamente all'altezza, spesso accade di sentire quanto elencato in ritardo o a salti (non dipende dalla scheda sonora!). Differente il discorso invece per la colonna sonora, ottima e ben campionata, vi sono brani di artisti e gruppi famosi come Blue Oyster Cult, Heart, Judas Priest e Clutch.

 

CONCLUSIONI

 

Prey o non Prey? Parliamoci chiaramente, se Prey fosse uscito nel primo trimestre 2005, sicuramente sarebbe fra i gradini più alti del settore FPS\Splatter.....ma purtroppo, siamo a Luglio '06 e molto di quello che si vede su schermo sa di "minestra riscaldata"! Con questo, non vuol dire che il prodotto non sia valido anzi....i programmatori sono stati capaci d'introdurre un paio di elementi innovativi, sfruttandoli fino in fondo, uniti ad uno stile di gioco ben consolidato. Anche tecnicamente non ci si è risparmiati, con una grafica di altissimo livello. Insomma... Prey è un gioco non perfetto, uscito forse troppo in ritardo, ma che sicuramente sarà amato dagli appassionati di DOOM e Quake.

Voto

 

8
 

Recensione realizzata da LUKE

 

 

COMMENTA, VOTA E CHIEDI AIUTI SU  PREY NEL

clicca ----->   FORUM   <----- clicca

SCARICA GRATIS  SE DISPONIBILI I TRUCCHI,  I SALVATAGGI E LA SOLUZIONE IN

clicca ----->   TRUCCHI   <----- clicca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


ZOOM

      

    

 

 

 

 

 


ZOOM

   

 

   

 

 

 

 


ZOOM

 

     

 

 

 

 

 

    


ZOOM

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 

 


ZOOM