LISTA COMPLETA

HOMEPAGE            GAMES            PC   XBOX   PS2   NGC   PSP   DS            FORUM            LO  STAFF            PUBBLICITA'            CONTATTACI 


Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x728 e realizzato sfruttando il linguaggio Java scaricabile gratuitamente qui.

 

 

 

Casa Produttrice

 

Nintendo

 

Sviluppatore

 

Capcom

 

Distributore

 

Nintendo

 

Data di Uscita

 

Marzo 2005

 

Lingua

 

Sottotitoli in Italiano

 

Genere

 

Survival Horror

RESIDENT EVIL 4

 

Piattaforma

 

NGC

Fascia di Età

 

Dai 18 anni in su

 

N° Giocatori

 

1 Giocatore

 

Link

 

Sito Ufficiale

Capcom

Nintendo

  

Giochi Simili

 

Eternal Darkness Sanity's Requiem
Saga di "Resident Evil"

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Recensione

Abbiamo atteso tanti anni......dal lontano primo episodio che ha rivoluzionato il genere horror (Resident Evil)... Dopo lunghe attese, finalmente giunge in porto un'altra rivoluzione.....questa volta più profonda e radicale di ciò che si è susseguito in questi anni. Il fautore di questa rivoluzione è Resident Evil 4.....e più non aggiungo, perchè oltre a restare stupiti guardando la quasi perfezione di questo titolo, ci si rende conto che il Gamecube poteva essere sfruttato meglio e non morire così con un ultima fiammata di vita. Bando alle ciance più che leggere la recensione, conviene giocare il titolo in prima persona, poichè tutto ciò che appare qui scritto potrebbe sembrare un pò freddo. Nuove telecamere di gioco, niente più zombie e Umbrella, e una maggiore interazione con l'ambiente, grazie anche ad un rinnovato sistema di controllo. Infatti, tutto il sistema di gestione del personaggio e gli sfondi predefiniti (che schifo) sono scomparsi dalla faccia del mondo di Resident Evil. Tutto è stato adattato per il protagonista, una vecchia conoscenza, Leon Kennedy (Resident Evil 2) che, abbandonata la STARS è adesso un agente di una non specificata agenzia, chiamata per il recupero della figlia del presidente degli Stati Uniti, data per dispersa. A parte le rivoluzioni gli elementi della serie sono rimasti saldamente al loro posto, tra questi soprattutto l'ansia palpitante di quale sarà l'evento che ci farà saltare dalla sedia, la solita ricerca delle chiavi, o di quegli elementi con cui sbloccare serrature di varia natura, le erbe curative ed enigmi relativamente semplici da comprendere. Per il reparto delle armi scompare la ricerca e al suo posto si presenta un mercante, situanto solitamente in punti di salvataggio, e che venderà armi e medicine. Per la prima volta in RE entra (un pò come l'Euro) in circolazione la moneta, in genere accumulata dai nemici uccisi. Le armi acquistate potranno essere anche potenziate (ovviamente pagando s'intende). E' finalmente sparito l'odioso sistema di salvataggio con l'inchiostro, facendo spazio al salvataggio infinito e ad una difficoltà non eccessiva. Il gioco offre tutta una serie di novità che, come accennato sopra, lo cantraddistinguono dalle passate edizioni. Innanzitutto la capacità di poter mirare a diverse parti del corpo, determinando nell'obbiettivo una serie di reazioni differenti, dipendenti dal punto colpito, ma che rispecchiano fedelmente l'azione intrapresa. Potremo sbizzarrirci ad abbattere un nemico subito o fare i sadici facendolo morire lentamente ed inesorabilmente. Ma l'innovazione di Resident Evil 4 prende in considerazione lo stile grafico. Quello che ci viene reso è un titolo che porta gli standard grafici del Cube a livelli impensabili riuscendo a dominare, quasi completamente, i molti titoli sviluppati da software house incapaci di sfruttare a fondo le enormi potenzialità del Cubo. Tutto gira a 60 frame costanti con perfette modellazioni dei personaggi, texture molto curate ed interazioni con l'ambiente che mai si è visto in un capitolo della saga. La telecamera non è più fissa, ma posta dietro le spalle di Leon con possibilità di movimento limitato con lo C - Stick.
 

Conclusioni

Per dirla in breve siamo di fronte ad un nuovo capolavoro, con uno sfruttamento della consolle da parte di Capcom egregio e totale. Ovviamente il titolo non si adatta a persone di età inferiore ai 18 anni e per i deboli di cuore. La longevità è particolarmente elevata (circa 20 ore) in relazione alle passate edizioni. Buon divertimento e soprattutto... DESTROY THE ENEMY.  Età consigliata 18+

by            

Link      

 

 

Voto

 

9,5

 

COMMENTA, VOTA E SCARICA GRATIS  SE DISPONIBILI I TRUCCHI,  I SALVATAGGI E LA SOLUZIONE  DI RESIDENT EVIL 4 SUL

clicca ----->   FORUM   <----- clicca

 

 

ScreenShot