HOMEPAGE

GAMES

TRUCCHI

FLASHGAMES

CARTOONS

EVITA CLAN

 

 

HOME               GAMES               FORUM               LO  STAFF               PUBBLICITA'               CONTATTACI

LISTA COMPLETA:

PC    |   XBOX 360    |   PS3    |   REVOLUTION    |   XBOX    |   PS2    |   GAMECUBE    |   PSP    |   NINTENDO DS
DREAMCAST
  | 
  N64   |   PSX   |   SATURN   |   SNES   |   MEGADRIVE   |   NES   |   M. SYSTEM   |   GAMEBOY   |   GAMEGEAR


Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x728 e realizzato sfruttando il linguaggio Java scaricabile gratuitamente qui.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Casa Produttrice

 

2K Games

 

Sviluppatore

 

Bethesda Softworks

 

Distributore

 

Take 2 Italia

 

Data di Uscita

 

Marzo 2006

 

Lingua

 

Sottotitoli in Italiano

 

Genere

 

Gioco di Ruolo

THE ELDER SCROLLS IV: OBLIVION

 

Piattaforma

 

PC   XBOX 360

 

Fascia di Età

 

Dai 16 anni in su

 

N° Giocatori

 

1 Giocatore

 

Link

 

Sito Ufficiale

2K Games

Take 2 Italia

  

Hardware PC

 

I requisiti minimi sono: sistema operativo Windows 2000/XP, processore a 2 GHz, 512 MB di RAM, scheda video 3D con 128 MB di Ram compatibile DirectX 9, scheda audio compatibile DirectX, 4.6 GB di spazio su HD.

 

Giochi Simili

 

Fable: The Lost Chapters

Gothic 2

 

 

 

 

 

Recensione del Gioco

 

PANORAMICA

 

Dopo tante attese ecco arrivare finalmente su tutti gli scaffali del mondo il quarto episodio di uno dei giochi di ruolo più belli di sempre. Ciò che prima di tutto impressiona piacevolmente in The Elder Scrolls IV: Oblivion, è sicuramente la possibilità di creare il proprio personaggio attingendo da un database davvero potente, uno dei migliori mai visti in un gioco. Dopo aver selezionato una delle dieci razze disponibili, potrete intervenire sul vostro personaggio in qualsiasi modo: è vero che si tratta di modifiche marginali, ma sono talmente precise che vi permetteranno di creare un vero e proprio alter ego virtuale. Potrete scegliere, infatti, la posizione del mento, l'inclinazione degli occhi oltre alle classiche acconciature e colore della pelle. Alla fine tutti i personaggi che incontrerete nel gioco faranno uso di questa ampia raccolta somatica: aspettatevi dunque personaggi sempre vari e ben caratterizzati. Come nel capitolo precedente, anche in Oblivion è presente la possibilità di entrare in una gilda, sia essa dei maghi o dei ladri o della guardia o altro ancora. Per entrare in una di queste gilde, bisogna entrare in contatto con un rappresentante che porta l'eroe nella sede, dove gli verranno impartiti i compiti utili per intraprendere la carriera in un determinato gruppo. Qui l'avventura nel mondo di Oblivion ha inizio, con la consueta possibilità di abbandonare in qualsiasi istante una missione per entrare in un’altra fazione. Ovviamente il titolo prevede molti dungeon, dove incontrerete mostri, scheletri, orchi e goblin, oltre che una serie di terribili trappole. Più di una volta, l’interno di questi labirinti, ricreati perfettamente, ricorderà la miniera di Moria vista ne "Il Signore degli Anelli". Come avrete capito da quanto descritto (che non è che una minima parte di quanto potrete fare), ciò che contraddistingue questo titolo, è la completa libertà unita ad un’intelligenza artificiale che difficilmente potrete riscontrare in altri giochi. Tutto il mondo vive sotto i vostri occhi compiendo azioni e non risentendo del vostro passaggio in alcuni casi. Per esempio, se due cittadini si incontrano e iniziano a discutere tra di loro, non presteranno attenzione a voi, così come le guardie vi inseguiranno dopo un crimine.

 

COMPARTO TECNICO

 

E' impossibile non rimanere a bocca aperta di fronte alla magnificenza del comparto grafico architettato dopo quasi quattro anni di lavoro su Oblivion: dettagliatissimi modelli poligonali, superfici rese in maniera impeccabile, espressioni facciali complesse ed estremamente comunicative, studiate per trasmettere sentimenti ed emozioni comuni a tutte e dieci le razze, ombre dinamiche e un sapiente uso del bump mapping e dell’HDR, e soprattutto effetti di luce senza precedenti saranno capaci di creare un feeling straordinario e un realismo incredibile. Naturalmente, il comparto sonoro non poteva essere da meno, con effetti curatissimi, musiche d’impatto che esprimono alla perfezione l’epicità dell’atmosfera e capaci di adattarsi alle situazioni di gioco.

 

CONCLUSIONI

 

Oblivion sembra essere una versione migliorata di Morrowind, tecnicamente superiore ma identica nella sostanza. Per quanto sia sempre stata una saga strettamente single player, quella di The Elder Scrolls non si è mai distinta per il particolare acume dei suoi Bot, ma in questo caso invece, sembra essere stato fatto un buon lavoro sull'IA. Sicuramente un prodotto indirizzato più ai veterani del genere che ai neofiti.

Voto

 

9
 

Recensione realizzata da LUKE

 

 

COMMENTA, VOTA E CHIEDI AIUTI SU  THE ELDER SCROLLS IV: OBLIVION NEL

clicca ----->   FORUM   <----- clicca

SCARICA GRATIS  SE DISPONIBILI I TRUCCHI,  I SALVATAGGI E LA SOLUZIONE IN

clicca ----->   TRUCCHI   <----- clicca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


ZOOM

      

  

 

  


ZOOM

 

    

 

  


ZOOM

 

   

 

 

   


ZOOM

 

    

 

 

 


ZOOM

 

 


ZOOM

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 


ZOOM

 

 

 

 

 


ZOOM